Giochi didattici: raggiungere obiettivi educativi divertendosi

Giochi didattici per insegnare

 

Il gioco come strumento educativo

I bambini in età prescolare iniziano a comprendere la realtà che li circonda e sviluppano il desiderio di cominciare a rappresentarla a loro modo. E’ così che si approcciano al gioco, avvalendosi di diversi strumenti, anche basilari, per poter esprimere le proprie idee e la loro personalità.

Le attività di svago e passatempo in realtà sono dei veri e propri momenti di apprendimento. I giochi didattici diventano, quindi, un mezzo divertente e stimolante che consente ai più piccoli di esplorare e conoscere se stessi e l’ambiente che li circonda: le proprie percezioni, le loro emozioni, lo spazio circostante, gli oggetti, ecc.

Il gioco, diventa così, uno strumento indispensabile e prezioso per la didattica: utilizzarlo, infatti, consente agli insegnanti di veicolare in modo attrattivo e divertente i primi concetti da apprendere.

Inoltre, durante le attività ludico – educative, l’insegnante riesce a conoscere meglio i propri alunni, monitorare le relazioni tra il singolo e gli altri e l’ambiente, offrire ai piccoli studenti un ambiente piacevole e armonioso.

Il bambino che durante i giochi didattici riesce ad esprimere, in totale libertà, le proprie inclinazioni e la propria personalità, è facilitato anche nello sviluppo delle sue capacità.

Giochi da utilizzare e la tecnologia

La ludodidattica riesce a stimolare varie abilità importanti come, ad esempio, la memoria, l’attenzione e l’autocontrollo. Ma anche le abilità strategiche, di pianificazione, di logica e linguistiche e, non meno importante, le abilità di lavoro di gruppo.

Per raggiungere obiettivi educativi e di apprendimento, bisogna selezionare giochi adatti a questo scopo e non quelli di tendenza che, solitamente, sono solo a scopo di intrattenimento. Ed è per questo che si parla di “giochi didattici”.

Ve ne sono di vario tipo: tradizionali simbolici, da tavolo e di movimento, di costruzione e quelli con le regole ben precise che sono adatti a bambini via via più grandi.

La scelta deve essere orientata in base al tipo di obiettivo da raggiungere e considerando difficoltà e complessità.

Anche la tecnologia, se ben sfruttata, accorre in aiuto dei giochi. Sul web si trovano sempre più giochi didattici per le scuole primarie di varie discipline che consentono di unire il diletto all’apprendimento.

Anzi, gli strumenti digitali risultano essere oggi i preferiti dai bambini poiché ormai nati in un’epoca super connessa e altamente stimolante.

I contenuti multimediali, infatti, sono in grado di attirare l’attenzione dei bambini e di comunicare con loro in maniera molto diretta. Grafiche, animazioni, interazioni continue li rendono molto produttivi e sempre più stimolati a farne altri. 

In questo modo, realizzando piattaforme e contenuti interattivi di qualità e completamente realizzati allo scopo educativo, è possibile insegnare concetti anche complessi, favorire lo sviluppo delle abilità cognitive e di ragionamento e, allo stesso tempo, mantenere alta la concentrazione e la volontà dei più piccoli.

 

Martina e i suoi giochi

La piattaforma Martina, nell’ottica di un apprendimento sano e digitale che consente a docenti e alunni di divertirsi imparando, ha all’interno alcuni giochi interattivi nonché la possibilità di crearli autonomamente sulla lavagna.

I giochi interattivi sono disponibili in due modalità: unisci i punti e labirinto. Con entrambe, il docente può creare lezioni di varie discipline impostando un percorso da seguire o i criteri di selezione.

Con le schede, invece, è possibile ideare con totale libertà il tipo di gioco avendo a disposizione sticker, sfondi e strumenti di scrittura.

Di seguito, infatti, vi proponiamo tre esempi per ispirarvi e spronare la vostra creatività.

Giochi didattici matematica:

CHE PIZZA LE FRAZIONI!

Alcuni sticker possono essere suddivisi ed utilizzati per insegnare le frazioni. Qui vi proponiamo la scomposizione della pizza. Essendo mobili, i bambini muovendo gli sticker possono, così, rappresentare agevolmente le frazioni e imparare i rapporti tra le parti e il tutto. 
In questa scheda, abbiamo preparato dei piatti di pizza con la frazione da rappresentare.
I bambini dovranno dividere la pizza come suggerisce la frazione e spostare le fettine nel piatto vuoto.

Screenshot (173)
Screenshot (171)
Screenshot (172)

Giochi didattici matematica e logica:

NUMERI IN FILA!

Nella modalità “Unisci i punti” puoi ideare un gioco per far imparare velocemente la sequenza numerica giusta.
A tua scelta è possibile creare sequenze in ordine crescente, decrescente, con le decine, a due a due ecc. In pochissimi minuti il gioco è pronto!

  • Seleziona i numeri da inserire
  • Crea la sequenza che vuoi far riprodurre al bambino
  • Salva la scheda ed utilizzala nella lezione
  • I bambini possono sia toccare i numeri singolarmente, sia unirli consecutivamente.

Giochi didattici italiano:

AD OGNI LETTERA IL SUO ANIMALE 

La scheda da preparare è molto semplice.
Di seguito proponiamo un’idea con gli animali: dopo aver scelto un gruppo di lettere, è possibile far inserire nel giusto riquadro gli animali che iniziano con quella lettera. Lo schema può essere ripetuto per qualsiasi altra categoria.

  • Scegli una categoria (Animali, oggetti, parti del corpo ecc.)
  • Crea dei piccoli riquadri con in cima la lettera di appartenenza
  • Fai trascinare gli elementi corretti in ogni riquadro
Screenshot (164)
Screenshot (165)

Queste sono solo alcune idee, ma con Martina, potrai creare tantissime attività che renderanno l’insegnamento … un gioco!

Iscriviti alla newsletter e riceverai periodicamente aggiornamenti, materiali e tanto altro sul mondo di Martina!

Logo Martina - footer

Alle origini di Martina

Privacy Policy
Cookie Policy

Il mondo social di Martina