Natale a scuola con Martina

Il periodo più bello dell’anno si avvicina. Il Natale, per i bambini, è da sempre un evento magico.

L’attesa è davvero tanta: le vacanze, i regali, lo stare in famiglia, le città piene di luci e tanti giocattoli.

Anche nelle scuole, ricreare la giusta atmosfera natalizia è davvero importante, soprattutto per i più piccini.

Tenere alta la loro attenzione, però, non sempre è facile, soprattutto in questi ultimi giorni prima delle vacanze, i bambini hanno voglia di giocare, divertirsi e svolgere attività sul Natale.

Perché, quindi, non entrare nella giusta atmosfera unendo divertimento ad attività educative?
I lavoretti di natale da fare a scuola sono sempre ben accetti. Ma, volendo superare la logica solo manuale e più operativa, è possibile realizzare schede di Natale per insegnare o ripassare argomenti oppure introdurre i tuoi piccoli studenti a nuovi concetti e/o abilità.

Ideare attività per natale che tengano alta la soglia d’attenzione dei più piccini dando loro la giusta atmosfera del periodo senza però dimenticare l’apprendimento è possibile, e tutto semplicemente con Martina!

Schede didattiche di Natale con Martina

Grazie agli ambienti di apprendimento della piattaforma Martina, ogni docente ha a disposizione uno spazio che può usare a proprio piacimento. L’unico ingrediente è la fantasia.

Le possibili attività per natale sono davvero tante: dal caricamento di sfondi per poter inserire una poesia all’utilizzo degli sticker prettamente natalizi per insegnare calcoli o regole di italiano e inglese, alla realizzazione di giochi interattivi tematici per dare vita a lezioni innovative ecc.

Ogni attività può essere collegata ad una disciplina e i più piccini possono divertirsi singolarmente o in gruppo proprio come se dovessero adoperarsi sui lavoretti di Natale.

Attività natale: vediamo insieme alcune idee per poter realizzare, in modo facile e veloce, schede didattiche di Natale con Martina.

La pixel art, è una forma d’arte digitale utilissima per avviare i bambini alla programmazione e al pensiero computazionale.

Sarà stimolata la capacità di leggere istruzioni e codici in modo da raggiungere il risultato finale. Questo tipo di attività è adatta a bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia e a bambini della scuola primaria.

Realizzare questa attività è davvero semplice basta:

  • caricare lo sfondo in una nuova scheda
  • ideare un disegno da far apparire 
  • inserire una legenda

I bambini dovranno seguire la legenda ed inserire gli sticker in modo da scoprire il disegno nascosto.

I calcoli, si sa, sono sempre un po’ problematici per i bambini che non amano particolarmente la matematica ma, con quest’attività, sarà possibile coinvolgere anche i meno inclini alla disciplina scientifica facendoli divertire con una bellissima casetta di pan di zenzero.

Con questo sfondo è possibile allenarsi con le decine e le unità. 
Una volta creata una nuova scheda basterà avviare la lezione ed inserire tanti sticker. I bambini dovranno cerchiarli a gruppi di 10, inserire tanti pacchetti quanti gruppi sono stati creati così da poter operare con il cambio.

In questo modo i piccoli studenti avranno chiarezza, da un punto di vista visivo, sul passaggio da unità a decina.

Nella trepidante attesa della notte più magica dell’anno, non può mancare un’attività insieme a Babbo Natale!

Selezionando la modalità “Labirinto”, si potrà costruire facilmente un percorso con ostacoli e obiettivi. In questo caso, lo scopo sarà quello di aiutare il buon vecchio Babbo nel raccogliere tutti i regali già impacchettati da poter distribuire il 25 Dicembre.

Con quest’attività, si introdurranno gli alunni al movimento spazio bidimensionale e al problem solving.

Seleziona gli obiettivi e inserisci i distrattori e lascia che i bambini si muovano con i comandi direzionali per completare il gioco.
Un’attività semplicissima anche per i più piccini.

Le calze possono contenere giocattoli, caramelle, dolciumi e… parole con suoni diversi!

La distinzione dei suoni come CHI e CI, GNI e NI e tanti altri, è un argomento di italiano che è sempre bene ripassare.

Le regole grammaticali più ostili vanno ben impresse in modo da apprenderli e non commettere i cosiddetti “orrori d’ortografia”.

Lo sfondo è già pronto. Basta inserirlo, attribuire ad ogni calza il suono su cui esercitarsi e lasciare che gli alunni posizionino all’interno gli sticker che contengano quel suono. Semplice, no?

Lo sfondo è versatile ed utilizzabile per far apprendere tante altre differenze grammaticali

Insomma, su Martina è davvero possibile creare, disfare e ricreare qualsiasi tipologia di lezione. Con un po’ di pratica, sarà facile colorare e rendere divertente questo ultimo periodo dell’anno in attesa di un meraviglioso Natale!

Se ti sono piaciute queste attività proposte scarica gli sfondi dall’Angolo Docenti!

 

Iscriviti alla newsletter e riceverai periodicamente aggiornamenti, materiali e tanto altro sul mondo di Martina!

Logo Martina - footer

Alle origini di Martina

Privacy Policy
Cookie Policy

Il mondo social di Martina